Sex over the phone - Village People- 80sneverend - Private calls

Telefonate private

Village People – Sex Over The Phone

#quotefromthe80s
Don't wanna be alone
you just pick up the phone
Sex over the phone
You know I like it
#SexOverThePhone #VillagePeople

All’inizio di febbraio del 1985 entrava nelle classifiche l’ultimo successo nella lunga carriera di un gruppo che ha sicuramente contribuito a scrivere la storia del pop e del costume a cavallo tra gli anni 70 e 80: i Village People.

Non credo che abbiano bisogno di presentazioni: tutti li ricordiamo per tre motivi, soprattutto. Il primo motivo è sicuramente la canzone che li ha resi famosi, Y.M.C.A., e il balletto con cui ancora oggi viene ballata. Un inno che partendo dalla celebrazione delle esperienze giovanili nell’ambito della Young Men’s Christian Association li ha collegati direttamente alla loro seconda caratterizzazione, cioè la connotazione omosessuale del gruppo. Del resto, il loro stesso nome fa riferimento al Greenwich Village di New York, luogo appunto frequentato dalla comunità omosessuale. E questa caratterizzazione li portò anche al terzo motivo per cui i Village People erano così conosciuti e amati: i loro favolosi costumi di scena, collegati ancora all’immaginario gay. E così, tutti abbiamo imparato a conoscere il poliziotto, l’operaio, l’indiano, il cowboy, il soldato e il motociclista.

Nel 1981 però c’era stato un momento di svolta. Con l’uscita dell’album Renaissance il gruppo aveva assunto una direzione molto più vicina al mondo del new romantic, la tendenza del momento. Per dare un’idea, siamo nei giorni dell’uscita di Planet Earth dei Duran Duran. Questa trasformazione del gruppo che era stato creato da Jacques Morali era evidente non sono nei suoni, come nella bellissima 5 o’ Clock In the Morning, ma anche nel look del gruppo, che aveva appunto abbandonato i ruoli classici per svoltare attraverso un look più moderno.

I due anni successivi però non avevano portato grandi successi, e arriviamo così nel 1985 all’uscita dell’album e della canzone Sex Over The Phone. I Village People sembrano cercare una direzione più moderna, ma senza rinnegare la loro storia, anzi tornando a una immagine molto conosciuta. E così tornano i classici costumi, anche se ovviamente rivisitati in chiave anni ’80. Era anche arrivato un nuovo cantante, con il ruolo del poliziotto interpretato ora da Ray Stephens che aveva preso il posto di Ray Simpson (che tornerà comunque nel giro di un paio d’anni). Insomma, i Village People avevano trovato il modo di rinnovarsi ma tornando alle loro tradizioni.

La prima canzone tratta dall’album era proprio Sex Over The Phone, che raccontava il fenomeno (senz’altro più diffuso in America che in Europa, in quegli anni) delle telefonate a contenuto erotico. Le hotline, insomma, quelli che poi in Italia avremmo chiamato, per un periodo, gli “144”, dal prefisso telefonico che avrebbero avuto queste linee.

C’era un po’ di discussione sul significato della canzone. Al netto del racconto vero e proprio, che certamente è anche ironico, c’era la sensazione di un messaggio più corposo, di un invito a praticare sesso senza rischi (paradossalmente, anche al telefono), e che questo invito fosse naturalmente condizionato dal diffondersi dell’AIDS nei circoli omosessuali. Non so se i Village People avessero davvero queste intenzioni, sicuramente hanno descritto il fenomeno del sesso virtuale (in particolare quello telefonico appunto) con simpatia e ironia, per esempio quando descrivono la tensione tra il momento in cui hai fornito il tuo numero di carta di credito, e il momento in cui attendi speranzoso di essere chiamato dalla voce al telefono, perché alla fine è sempre un problema di solitudine.

Sex Over The Phone ebbe un successo moderato, e segnò l’ultima grande canzone dei Village People. Da lì a pochi anni si sarebbe anche diffusa la notizia della morte per AIDS di tutti i componenti, che per tutta risposta riiniziarono a fare tour e concerti, e sono tuttora attivi. Gli stereotipi che nei primi anni hanno costituto la loro fortuna, forse nel lungo termine hanno probabilmente condizionato e danneggiato questo grande ed originale gruppo.

Village People su Wikipedia

Facebook comments

Visits: 356

Tag ,

Le playlist di 80sneverend !

Articoli recenti

Top