Dance around the world - Richenel - 80sneverend - Dal mondo all'esilio

Dal mondo all’esilio

Richenel – Dance around the world

#quotefromthe80s
Imagine how we both can play
All through the night until another day
Nothing can break our stride
When we hold each other tight
#Richenel #DanceAroundTheWorld

Nel corso dei tempi, diversi Paesi sono stati considerati dalle giovani generazioni culla e meta di libertà, quasi mai con un’accezione politica, quasi sempre seguendo una certa mistica musicale del momento; da qui la perenne passione per l’Inghilterra, per l’on the road ed il surf negli USA, per i Caraibi e l’America Latina, per i bistrot parigini.

E, ovviamente, per l’Olanda e la sua grande apertura mentale; certo, noi Dinosauri ottantini eravamo attirati soprattutto da un paio di altre robette… Pensando al binomio “Olanda – Musica 80’s”, il primo ricordo che viene in mente è Richenel (morto il 10 marzo 2020) e la sua Dance Around the World, che a fine aprile del 1987 entrava di prepotenza nelle classifiche di mezza Europa.

A ben guardare c’è molto di più, a cominciare da un duo di produttori formidabili, i fratelli Bolland, Rob e Ferdi, grazie ai quali abbiamo così potuto ammirare lo sbocciare di vere perle a 80 carati come Falco (hanno prodotto Rock me Amadeus), Amii Stewart e quell’icona vivente di Samantha Fox!

E poi, grazie alla musica, riusciamo a capire che anche in questo caso tutto il mondo è Paese, perché non eravamo solo noi a pensare ad Amsterdam come dea libertaria, ma lo facevano in tutto il mondo altri Dinosauri ottantini.

Ma ne parliamo poi, ora è il momento di pensare a quel matto di Hubertus Richenel Baars. Certamente fondamentali, per la costruzione del suo successo, sono stati l’aspetto androgino ed il look piuttosto ambiguo, però questo non deve nascondere l’evidente abilità artistica.

Richenel inizia la sua carriera come membro del gruppo dance Luxor, abbinando parallelamente molte esibizioni come ballerino ed artista trasformista nei locali della capitale olandese, anche al famoso RoXY.

Fino alla prima metà degli anni ’90, ottiene diversi successi internazionali con canzoni ed album dance, riuscendo anche ad essere coverizzato dalla band R&B The S.O.S. e a farsi scrivere una canzone da George Michael (sotto lo pseudonimo di R. Phillips).

Capito che il successo dance era terminato, si trasferì in Spagna, impegnandosi in una lunga serie di progetti dance e facendosi notare come cantante jazz. Nel 2009 pubblica l’ultimo album (Artist in Exile) con influenze disco, dance e lounge, per poi ributtarsi anima e corpo nella scena jazz.

Richenel in realtà era in esilio solo artisticamente, perché il successo di Dance Around The World lo mantiene per sempre nei cuori e nei ricordi dei Dinosauri degli anni 80.

Richenel su Wikipedia, se sapete il fiammingo!

Facebook comments

Hits: 603

Tag ,

Le playlist di 80sneverend !

Post per mese

  • «2021 (54)
  • »2020 (140)
  • »2019 (67)
  • »2018 (92)
  • »2017 (101)
  • »2016 (96)
  • »2015 (85)
  • »2014 (75)
  • »2013 (3)
  • »2012 (6)
  • »2011 (3)
  • »2010 (11)
Top