Don't you (forget about me) - Simple Minds - 80sneverend

Non ci dimentichiamo di voi!

Simple Minds – Don’t you (forget about me)

La storia di “Don’t you (forget about me)” ci fa capire ancora una volta che quando il destino ti prende di mira non puoi opporti al successo. I Simple Minds erano certamente un gruppo conosciuto e avevano alle spalle già molti album, tra cui per esempio “New gold dream” e “Upon the catwalk”, e canzoni di successo come “Someone Somewhere in Summertime” o “Glittering Prize”. Dal post punk degli inizi si erano guadagnati un posto importante nel panorama new wave britannico ed europeo.

Parallelamente, la produzione del film “The breakfast club” aveva affidato la creazione della colonna sonora del film a due personaggi, il chitarrista di Nina Hagen e un produttore che avremmo poi ritrovato negli Psychedelic Furs. Proposero la canzone a Brian Ferry e a Billy Idol, prima di arrivare a Jim Kerr e i Simple Minds. I quali comunque rifiutarono: era una canzone troppo commerciale e lontanta dai canoni della new wave, e poi Jim Kerr era straconvinto che i Simple Minds non dovessero suonare canzoni scritte da altri.

Meno male che la moglie di Jim, che allora era Chrissie Hynde dei Pretenders, quella di “Don’t get me wrong”, convinse Jim a dare una seconda possibilità ai produttori. Jim Kerr acconsentì, e alla fine accettò anche di incidere la canzone, benché non ne fosse per niente convinto. La canzone fu registrata in un pomeriggio,e i Simple Minds passarono presto a nuovi progetti, archiviando questa perdita di tempo.

Poi addirittura, la canzone non era nemmeno completa, e Jim dovette riempire alcune sezioni in cui nessuno sapeva cosa dire con dei “la la la la”. Sembrava proprio essere una canzone destinata a essere dimenticata in fretta, nonostante il titolo.

Invece, quando uscì nel tardo febbraio del 1985, le cose andarono diversamente. Il film uscì e fu un successo, principalmente negli Stati Uniti. La canzone fu trainata dal film ed ebbe un successo ancora maggiore, portando i Simple Minds alla luce delle classifiche di tutto il mondo. Addirittura, nel Regno Unito la canzone restò in classifica per quasi due anni! E di fatto, divenne per sempre la canzone simbolo dei Simple Minds, altro che essere dimenticata!

Eppure, i Simple Minds continuarono ad avvertirla come un corpo estraneo e a non amarla particolarmente, e infatti non vollero neppure inserirla nel loro album successivo, “Once upon a time”, che sicuramente beneficiò anche del successo di questa canzone, benché fosse probabilmente il miglior album mai prodotto dai Simple Minds.

Il video è molto bello, con la stanza che man mano si riempie sempre di più di oggetti. Diversamente da quanto accade solitamente nelle colonne sonore, il video di “Don’t you” non contiene veri fotogrammi del film; tuttavia, i televisori accatastati nella stanza dove balla Jim Kerr, trasmettono alcune scene del film.

#quotefromthe80s
Will you recognise me?
Call my name or walk on by
Rain keeps falling, rain keeps falling
Down, down, down
#SimpleMinds #DontYou #DontYouForgetAboutMe #JimKerr

Simple Minds su Wikipedia

Facebook comments

Hits: 612

Tag , ,

Le playlist di 80sneverend !

Articoli recenti

Post per mese

  • «2023 (32)
  • »2022 (81)
  • »2021 (126)
  • »2020 (139)
  • »2019 (58)
  • »2018 (78)
  • »2017 (80)
  • »2016 (69)
  • »2015 (56)
  • »2014 (56)
  • »2013 (2)
  • »2012 (3)
  • »2011 (3)
  • »2010 (11)
Top