Survivor - Mike Francis - 80sneverend - A fine sound

Un sound raffinato

Mike Francis – Survivor

#quotefromthe80s
Hey survivor, you're gonna fly away
To the places you've been
Many times with a friend
Hey survivor, don't you be afraid
#MikeFrancis #Survivor

Nella prima parte di giugno del 1984 la italo disco si arricchiva di una nuova perla. In effetti la italo disco era nel suo momento migliore, con i grandi successi come “Turbo Diesel” di Albert One, “Disco Band” degli Scotch, “Cinderella” dei Martinelli, e con tantissime altre produzioni italiane come i Novecento e altri. Non era facile definire dove iniziasse il concetto di “disco”. In effetti in quel periodo non era ancora così chiara la distinzione tra musica prodotta per le discoteche e musica prodotta per le radio e per i successi commerciali. E quindi una bella canzone, non necessariamente pensata per le discoteche, finiva spesso per essere suonata, ballata, e classificata come italo disco.

E lo stesso succedeva per gli interpreti, e la dimostrazione avvenne proprio in quei giorni con l’esplosione della fama di Mike Francis e della sua “Survivor”. In effetti più che musica dance o techno, era molto più soft (oggi forse diremmo chill o lounge). Sicuramente era musica di qualità, frutto della grande preparazione di un artista molto raffinato, così diverso da tanti altri stereotipi.

Una produzione completamente italiana: Mike Francis era di Firenze, e non aveva dovuto nemmeno fare molta strada per trovare il suo nome d’arte, visto che si chiamava Michele Francesco Puccioni. Aveva frequentato una scuola internazionale a Roma, per cui l’inglese era ormai completamente nel suo dna, e forse anche questa circostanza ha contribuito al suo successo. Come dicevamo, una persona e un interprete molto raffinato, che riusciva a fare una musica originale, ricercata, con testi non banali, e con un fascino tutto particolare.

E questo fascino lo portò a collaborare con molti altri artisti. La sua collaborazione più famosa e affascinante resta probabilmente quella con la grande Amii Stewart. Lei era diventata famosa all’inizio degli anni 80 (o meglio, alla fine del 1979) con la sua versione di “Knock on wood” che aveva avuto un successo strepitoso. Poi si era un po’ persa per strada artisticamente, ma aveva sempre più stretto il suo legame con l’Italia. E per lei Mike Francis scrisse “Friends”, la canzone che la riportò al successo e a una nuova vita artistica.

“Survivor” è la dimostrazione di come la musica di qualità possa davvero unire gusti e generi musicali. Non a caso tra le coriste che lavoravano con Mike Francis c’erano voci bellissime come Rossana Casale e Giorgia. Dopo gli anni 80 Mike Francis continuò il proprio percorso di esplorazione e ricerca, sempre vicino al fratello Mario, anch’egli musicista, fondando gruppi e producendo musica di vario genere ma sempre molto raffinata. Questa canzone non aveva un video ufficiale, e quindi vediamo uno spezzone, come si deceva, dell’epoca.

Purtroppo, Mike Francis si è spento molto giovane, nel gennaio del 2009. La sua musica e il suo stile sono però rimasti nel cuore di tutti i dinosauri degli anni 80.

Mike Francis su Wikipedia

Facebook comments

Hits: 584

Tag ,

Le playlist di 80sneverend !

Articoli recenti

Post per mese

  • «2020 (82)
  • »2019 (69)
  • »2018 (99)
  • »2017 (110)
  • »2016 (108)
  • »2015 (104)
  • »2014 (83)
  • »2013 (2)
  • »2012 (2)
  • »2011 (2)
  • »2010 (11)
Top